HOME CeSMAP DIDATTICA EVENTI MOSTRE LINK


IL CeSMAP

Chi siamo

Ricerca

Didattica

Il museo
Palazzo del
Senato
Il progetto
(1, 2)
La storia
Le immagini
S. Agostino



 


PROGETTO DEL MUSEO REGIONALE D'ARTE RUPESTRE

Ingrandisci

Il progetto Ŕ perfettamente conforme alle indicazioni del Piano di Recupero elaborato per la zona AI. 1 - area 13b. L'intervento tiene conto della acquisizione di una consistente collezione privata di calchi di arte rupestre, stimata in circa mille esemplari, e della esplicita volontÓ da parte della Soprintendenza Archeologica del Piemonte di fare del museo di Pinerolo un riferimento ai livello regionale.

Questi fatti hanno determinato la necessitÓ di disporre di volumi supplementari rispetto a quelli offerti dal solo Palazzo del Senato. Si Ŕ quindi previsto un salone ipogeo che esternamente si presentasse come una bastionata, estesa a tutta l'area dei terrazzamenti che collegano il palazzo dei Senato alla chiesa di S. Agostino. In questo modo, Ŕ stato possibile dare sviluppo orizzontale al museo, con evidenti vantaggi nella fruibilitÓ e, con l'occasione, riplasmare i terrazzamenti sotto i quali Ŕ previsto anche un parcheggio interrato a servizio del museo e degli altri spazi pubblici in progetto.

Le destinazioni previste sono le seguenti:
1) Sede del Centro Studi d'Arte Preistorica nel Palazzo del Senato.
2) Museo d'Arte Rupestre neglý ampliamenti ricavati nei nuovi bastioni.
3) Sala polivalente nella chiesa di S. Agostino.
4) Parcheggio per auto interrato al dý sotto dei bastioni.

In particolare i saloni del museo si svilupperanno, come giÓ accennato, all'intemo di nuovi muraglioni, tra il palazzo del Senato e la chiesa di S. Agostino. L'esposizione dei reperti di arte rupestre sarÓ allestita in due grandi ambienti contigui, posti allo stesso livello del piano terreno del Palazzo del Senato. Si prevede l'esposizione permanente di gran parte dei calchi e di allestimenti tematici a rotazione di quelli in deposito. SarÓ particolarmente curato l'aspetto didattico, tramite la realizzazione di diorami, spazi all'aperto per esercitazioný didattiche e audiovisivi interattivi. Al piano inferiore sono previsti il deposito del museo, il laboratorio tecnico e di restauro, i servizi igienici ed i locali accessori. Allo stesso livello Ŕ inserita una autorimessa sotterranea, la cui costruzione Ŕ da porre in relazione con quella di altri due eventuali livelli destinati ad autorimesse private.

Progetti a cura degli Architetti : Ferdinando Delmastro, David Terracini, Cosimo Turvani.

Indietro